Background Image

Abbi Cura di Splendere

Domenica mattina, fuori grigio autunnale, foglie che cadono, umido, freddo. A qualcuno piace quest’atmosfera crepuscolare, ad altri mette malinconia; sicuramente ha il suo fascino nel giro di valzer delle stagioni. Da Spotify parte una canzone che riempie la stanza ancora in penombra: “Ti voglio tanto bene” di Gianna Nannini. Parola dopo parola ascolto forse per la prima volta davvero il testo. Che meraviglia! Le parole, la musica, l’atmosfera mi rapiscono ed emozionano: “(…) io vedo un mondo migliore 
si girano le nuvole, abbi cura di splendere (…) ti voglio tanto bene  e niente finirà  se non avrai paura di continuare a vivere (…).

Abbi cura di splendere. Che idea fantastica! Potrebbe essere il manifesto di un percorso di coaching per far esplodere le potenzialità in ciascuno di noi. ABBI CURA DI SPLENDERE. Abbi cura di rendere la tua vita il tuo capolavoro. Invece di dedicare tempo a preoccuparti, a prevedere, a parare i colpi, ad adeguarti a quanto già trovi sulla tua strada…abbi cura di splendere.

Diceva Tolkien: L’unica cosa che puoi fare è decidere come investire il tempo che ti è dato. Già, allora è proprio questo che dobbiamo fare: abbi cura di splendere. Bellissimo!

Se ci pensiamo bene, la nostra vera sfida nella vita è cercare di essere felici. Ciascuno lega alla felicità il proprio significato, ma la felicità resta un progetto. La felicità è un progetto, con ostacoli e imprevisti, ma dove fai il possibile per mettere insieme quei tasselli che chiamerai momenti di felicità. Perché accontentarsi? Perché rassegnarsi? Perché essere negativi, qui prodest?

Diceva Winston Churchill: Preferisco essere ottimista e avere torto, che pessimista e avere ragione

Marco Angeletti

mangeletti@karakter.it

No Comments

Post a Comment

You dont have permission to register

Password reset link will be sent to your email